Palazzo Lancia

Il simbolo di un quartiere riapre al pubblico dopo anni

(foto Luisa Porta e Daniele Ratti)

Con i suoi 16 piani di vetri specchiati, il Palazzo Lancia – il grattacielo Lancia, finché gli standard di altezza torinesi non si sono elevati – ha conosciuto una storia travagliata, ora in attesa di un nuovo sviluppo.

Ispirato al Pirellone milanese, ha ospitato la direzione della casa automobilistica ergendosi a cavallo delle fabbriche anima del quartiere. Molto è cambiato da allora, compresa la vista che abbraccia lʼintera città dai 70 metri.

Anche senza la grande scritta Lancia in cima, il palazzo rimane il gigante di Borgo San Paolo. Sarà possibile visitare il primo piano con la distintiva struttura reticolare e la terrazza panoramica.